LOL: Chi ride è fuori

LOL: Chi ride è fuori che cos’è il programma di Amazon Prime di cui tutti parlano. Concorrenti, le prossime puntate e altre cose che non sapete, viene da un format giapponese

LOL: Chi ride è fuori
il programma di Amazon Prime di cui tutti parlano

È approdato in streaming il comedy show in cui 10 comici chiusi in una stanza devono sfidarsi e cercare di non ridere. Viene da un format giapponese

«LOL»
Il fenomeno televisivo di inizio aprile è già stato incoronato:
si intitola «Lol: Chi ride è fuori» ed è il nuovo comedy show approdato sulla piattaforma di streaming Amazon Prime Video il 1 aprile.
La sfida fra 10 comici (di cui sono disponibili al momento solo le prime quattro puntate) ha letteralmente entusiasmato il pubblico,
con commenti e meme che hanno iniziato subito a invadere i social, account Twitter già dedicati alla trasmissione e hashtag in tendenza.
Restare seri davanti alle gesta dei concorrenti è davvero impossibile: provare per credere.

Come funziona

«LOL: Chi ride è fuori» ha una sola regola, già esplicitata nel titolo: 10 comici vengono chiusi in una stanza e chi ride viene eliminato.
I concorrenti hanno 6 ore di tempo per far capitolare gli avversari, in un «tutti contro tutti»
esilarante che mette in campo battute, gag, improvvisazioni, costumi e oggetti, creando situazioni irresistibili.
Al primo sorriso o accenno di risata, scatta l’ammonizione. Al secondo cartellino giallo, si viene espulsi.
I conduttori dalla control room sono pronti a stanare le risate tramite le molteplici telecamere piazzate nella stanza e possono anche intervenire chiedendo
ai comici di realizzare qualche scena particolare o richiamando chi si estranea troppo dal gioco nel tentativo di restare imperturbabile

I concorrenti

Il cast di «LOL» si è rivelato vincente e per la maggior parte azzeccato:
i dieci concorrenti che si sfidano sono Elio, Caterina Guzzanti, Lillo, Angelo Pintus, Frank Matano, Katia Follesa, Ciro e Fru dei The Jackal, Michela Giraud e Luca Ravenna.
Ciascuno mette in campo le proprie armi tra stand up comedy, improvvisazione, barzellette, travestimenti e così via.
C’è chi si mostra imperturbabile e chi al contrario sembra a rischio di risata ogni minuto, c’è chi interagisce e insegue gli altri per provare a farli
ridere e chi si mantiene più defilato.

I conduttori Fedez e Mara Maionchi

L’host del programma è Fedez che di volta in volta interrompe il gioco per portare i cartellini gialli (o rossi) ai concorrenti.
Insieme a lui nella control room c’è la co-host Mara Maionchi che si diverte a osservare dalle varie inquadrature le peripezie dei comici.
I due conduttori se la spassano e ogni tanto premono misteriosi pulsanti per dare il via a strampalate sfide, ma cercano anche di essere implacabili
nel non lasciar correre le risate dei 10 giocatori.

Perché «LOL» fa ridere

L’effetto di «LOL» è immediato:
si ride del non poter ridere, si ride per le scenette costruite dai concorrenti, si ride nel vedere dei professionisti interagire,
collaborare o tormentarsi a vicenda, ma si ride anche e soprattutto nel vedere i loro sforzi e le loro smorfie per rimanere seri.
Le puntate durano solo mezz’ora ciascuna, sono snelle e veloci, le trovate sono molteplici, tra chi sfodera i cavalli di battaglia e chi improvvisa,
con un’atmosfera informale da reality show, riempita di personaggi bizzarri. Non ci si annoia, insomma.
E in un periodo così pesante con tante ore da passare in casa, la comicità in televisione ha trovato una formula vincente per distrarre e divertire.

Quando arrivano le prossime puntate

Le prime quattro puntate di «LOL» sono disponibili in streaming su Amazon Prime Video dal 1 aprile.
Le ultime due puntate approderanno sulla piattaforma
web giovedì 8 aprile, quando si scoprirà dunque chi verrà via via eliminato e chi sarà il fortunato vincitore.

Chi vincerà?

Il vincitore di «LOL» si aggiudica 100mila euro:
una somma che poi viene devoluta in beneficenza a un ente che sarà scelto proprio dal trionfatore.
Tra i fan del programma ci sono già grandi discussioni su chi vincerà, ma gli stessi host Maionchi e Fedez hanno detto di aver scommesso sui loro concorrenti favoriti.
Tra i più quotati a resistere fino alla fine ci sono, ad esempio, Elio e Caterina Guzzanti che sembrano essere tra i comici più seri e difficili da «fregare».

Viene da un format giapponese

«LOL: Chi ride è fuori» è un adattamento di una popolare serie giapponese Amazon Original che si chiama «Hitoshi Matsumoto Presents Documental» e va in onda dal 2016:
Hitoshi Matsumoto, comico e presentatore tra i più conosciuti in Giappone, trascina dieci comici in questa «battaglia di risate» a porte chiuse.
Il format, che in Italia è prodotta da Endemol Shine Italy, è stato replicato anche in Messico e Australia e arriverà anche in Germania e in Spagna.

Ci saranno altre stagioni?

Ancora prima di arrivare alla fine delle puntate, il pubblico si sta già chiedendo se ci saranno altre stagioni di «LOL».
sui social c’è chi propone il proprio cast ideale e chi rilancia con altri nomi di comici che vorrebbe vedere in azione.
Di ufficiale, per il momento, non si sa nulla, ma a spingere per nuovi episodi è anche l’host Fedez che lunedì,
nelle sue stories di Instagram ha espresso la sua soddisfazione per i risultati del programma:
«Mi sono reso conto che sono tutti letteralmente impazziti per “LOL” e non potrei essere più felice perché io voglio fare la seconda stagione domani.
Non ho mai riso così tanto in vita mia», ha detto Fedez, promettendo anche di avere contenuti inediti da pubblicare e retroscena da raccontare

Girato in due giorni

Le riprese di «LOL» sono state girate in due giorni: il primo giorno i concorrenti hanno filmato l’ingresso nella stanza e poi sono andati a cena tutti insieme.
Il secondo giorno c’è stata la gara di sei ore vera e propria.
A raccontarlo è stato Frank Matano su Twitter, dopo aver postato un breve video della cena: «Abbiamo girato in due giorni.
Giorno uno ingresso, cena, giorno dopo gara incubo di sei ore assieme», ha scritto