PESTATO DA DUE FRATELLI PUGILI, PERDE UN OCCHIO. ALTRA VIOLENZA NEL LAZIO DOPO IL CASO DEI FRATELLI BIANCHI

carabinieri
Carabinieri Ladispoli

Sembra non finire più l’escalation di violenza perpetrata nei confronti dei più deboli.
Ladispoli, vicino Roma, il 20 Luglio scorso, un 28enne viene aggredito da due energumeni, fratelli e atleti di una palestra della zona, l’aggressione è talmente brutale che la vittime perde un occhio, scattano le manette per i due fratelli pugili.

Gli investigatori, in seguito alla denuncia della vittima, hanno provveduto ad arrestare i due colpevoli e fermato la fidanzata di uno dei due.

COSA E’ SUCCESSO?

La vittima, conosceva i suoi aguzzini in quanto erano iscritti alla stessa palestra, era in compagnia della fidanzata quando incontra la sorella degli aggressori, che avvisa i fratelli di averlo incontrato.
I due pugili non perdono tempo e raggiungono il ventottenne per pestarlo, mentre la sorella tiene ferma la fidanzata i due massacrano di botte il ragazzo.
La sua colpa è quella di non averli invitati alla sua festa, un’oltraggio troppo grande che è stato lavato con i sangue, ancora una volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.